Medicina Futura riprende l'attività in convenzione per il codice di esenzione 048

28/09/2015




Per venire incontro alle istanze di una fascia di popolazione già duramente colpita, il Gruppo Medicina Futura, con in prima linea la sede di Acerra, riprende l'attività in convenzione per tutte le diagnostiche per i pazienti oncologici, che riportino sulla impegnativa il codice 048, identificativo di una tale patologia.
Con il codice di esenzione 048 ci si riferisce ai pazienti che possono non pagare le prestazioni sanitarie legate al trattamento delle “patologie neoplastiche maligne o da tumori dal comportamento incerto” e degli accertamenti diagnostici ritenuti necessari dal medico curante per la valutazione dell'andamento della malattia.
Sarà quindi possibile  eseguire gratuitamente analisi, test di laboratorio, prestazioni diagnostiche, visite specialistiche o ambulatoriali.

In questo modo si vuole venire incontro ai pazienti colpiti da gravi patologie oncologiche, che sono seguiti presso le strutture del gruppo durante tutto l’anno e che Medicina Futura non vuole lasciare soli, in un momento particolare. Le lunghissime liste di attesa presso le strutture sanitarie pubbliche vanno ad aggravare ulteriormente una situazione non certo falice per questi pazienti. Per loro Medicina Futura ha l’obbligo di restare un punto di riferimento. 365 giorni all’anno.
Di conseguenza, a prescindere dal fatto che le prestazioni verranno o no rimborsate dal SSN, i pazienti con codice di esenzione 048 che si recheranno presso le strutture Medicina Futura non pagheranno nulla. Anche a rischio che a rimetterci sia il Gruppo Medicina Futura, andando a finanziare di tasca propria determinate tipologie di prestazione.