Sanità: il ministro Lorenzin abroga il decreto taglia-esami

14/07/2016




ROMA. Non ci sarà alcuna sanzione per i medici, ma soprattutto ci sarà libertà di prescrivere secondo necessità e coscienza, anche se resta l’appropriatezza prescrittiva. E’ quanto riporta una nota dell’ANSA. L’annuncio arriva dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che in conferenza stampa ha confermato l’abrogazione del Decreto Appropriatezza. Di fatto, dunque, i nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) riportano la piena libertà prescrittiva per i medici.

"Nel Dpcm sui nuovi Lea superiamo di fatto il decreto appropriatezza  e si istituisce regime innovativo sia per le condizioni di erogabilità sia per le indicazioni prescrittive” – ha detto il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.

Con i nuovi Lea le prestazioni per cui ci saranno condizioni di erogabilità scendono a meno di 50 rispetto alle circa 200 del vecchio decreto e riguarderanno, almeno per ora, soltanto alcune radioterapie, i test genetici e poco altro mentre non ci sono più per esempio per le risonanze del ginocchio, mentre per le altre vi saranno delle indicazioni prescrittive.

Tra le tante novità previste dall’aggiornamento dei LEA ci saranno l’aggiornamento del nomenclatore dell’assistenza protesica e di quello della specialistica ambulatoriale oltre a sei nuove patologie croniche esenti.