Presentato il nuovo servizio di Endoscopia Digestiva presso il P.O. IOS di Pomigliano d'Arco

14/12/2016




E’ stato presentato martedì 13 dicembre il nuovo servizio di Endoscopia Digestiva, attivo presso la clinica IOS di via Pirozzi a Pomigliano d’Arco. Presenti, oltre al dott. Arturo Improta, presidente di Medicina Futura Group, anche il responsabile dell’ambulatorio, dott. Livio Cipolletta, insieme al direttore amministrativo IOS, dott. Michele Autorino, e al direttore sanitario, dott. Carlo Di Falco.

“Quello di endoscopia digestiva è ambulatorio fondamentale per la prevenzione – ha spiegato il dott. Arturo Improta - soprattutto delle malattie oncologiche dell’apparato digerente. E’ uno dei passi fondamentali in vista del nuovo ospedale che Medicina Futura sta progettando di costruire proprio a Pomigliano d’Arco”.

Sulla stessa riga anche il dott. Michele Autorino, direttore amministrativo IOS. “Con questo nuovo servizio di endoscopia – spiega Autorino – noi rafforziamo la posizione sul territorio, andandoci a porre come importante punto di riferimento per la diagnostica relativa al tratto dell’apparato digerente”.

Il professore Livio Cipolletta invece punta il dito sull’importanza delle apparecchiature di ultima generazione. “Con l’alta definizione delle immagini che ci consente la nostra strumentazione – spiega – riusciamo ad avere un’accuratezza estremamente elevata che facilita l’individuazione delle lesione pre neoplastiche, che è la ragione principale per cui oggi l’endoscopia ha un ruolo fondamentale nel campo della gastroenterologia e dell’oncologia”.

La nuova attività di Endoscopia e Gastroenterologia, del presidio ospedaliero IOS si inserisce tra i servizi di eccellenza già offerti dalle cliniche Medicina Futura, quali l’Elettrofisiologia e l’Emodinamica. Il nuovo ambulatorio di Endoscopia Digestiva offrirà tutta una serie di attività diagnostiche e terapeutiche fondamentali per lo studio di molte malattie gastro-enterologiche. Grazie all’utilizzo di apparecchi endoscopici di ultima generazione, che permettono una visione ad alta definizione (in full HD) per una maggiore accuratezza diagnostica, si avrà la possibilità di individuare e tipizzare le patologie benigne, sia di prevenire, sorvegliare e curare in modo mini-invasivo quelle maligne. Il nuovo servizio svolgerà, inoltre un ruolo importante per lo screening (e conseguente diagnosi precoce) per la prevenzione dei tumori del colon-retto.